1. I preferiti di Aprile

    Scopri i prodotti preferiti del mese di Aprile. 

    Il cioccolato di Modica IGP, un prodotto della tradizione e che trova origine nella Sicilia dominata dagli spagnoli nel XVI secolo. Viene prodotto seguendo un disciplinare ed è il concaggio che gli conferisce unicità nel sapore e nell'aroma. 
    Abbiamo selezionato il creato una linea di cioccolato vegano, con materie prime di agricoltura biologica e che con prodotti provenienti dal mercato equosolidale. Nove aromi diversi, tutti incredibilmente buoni. 

    Il prosciutto cotto alta qualità Eccellenze, dal gusto equilibrato tra dolce e salato; non ci sono zuccheri aggiunti, solo una goccia di miele

    La pasta di semola di grano duro di IGP, prodotta nel comune di Gragnano artigianalmente. Trafilata al bronzo e lenta essiccazione per avere sulla tua tavola un prodotto d'alta qualità.

     

    Continua a leggere
  2. Vini primaverili allegri e freschi

    La primavera ci cambia, ci fa sognare, ci proietta, con leggerezza e ottimismo, verso una dimensione di vita più divertente, giovane, dove i pensieri si fanno meno pesanti, la voglia di vivere più prepotente che mai.
    I vini rossi che accompagnano i nostri brindisi, le nostre cene, i nostri momenti di, trascurabile (?) felicità non sono gli stessi dell'inverno. 

    I vini che abbamo pensato per le sere primaverili, e per i primi pranzi in riva al mare, sono dei rossi che giovani come le sere di maggio, freschi come le brezza marina, affascinanti come la primavera

    Continua a leggere
  3. In alto i tumbler!

    World’s Best Selling Classics è la classifica internazionale dei cocktail più venduti al mondo,  pubblicata ogni anno da Drinks International, autorevole magazine che si occupa di tutto il variegato universo alcolico - dai distillati alle birre includendo vini da ogni parte del globo. 

    Da ben 7 anni l’old fashioned - il cocktail a base di bourbon con una antica storia, e reso unico dal mix di angostura e whiskey - spadroneggiava in cima praticamente incontrastato, eppure il 2021 lo vede invece in seconda posizione, sovrastato da sua maestà il Negroni. Siamo felici di annotare che anche l’italianissimo Aperol Spritz si è guadagnato il suo posto all’ombra dei migliori bar del mondo, al sesto posto, migliorabile, ma bello. 

    Continua a leggere
  4. Il biodinamico è biologico - quando invertendo l'ordine dei fattori il risultato non cambia

    Sballottato e rimaneggiato da polemiche anche violente, torna in senato il ddl su tutela, sviluppo e competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell’acquacoltura con metodo biologico. Un cammino iniziato a maggio 2021 che avrebbe potuto concludersi rapidamente e che invece è ancora in corso. La ragione? La presenza nel testo originario ora emendato, del biodinamico. 

    1924, Polonia, castello di Koberwitz - un poco più che sessantenne, Rudolph Steiner, dottore in filosofia, tiene il corso “Impulsi scientifico-spirituali per il progresso dell’agricoltura”

    Si tratta di un ciclo di 8 conferenze su suolo, fertilità e forze cosmiche e spirituali. 

    Continua a leggere
  5. Editoriale Giusi Vitale - Benedetta Primavera

    Aspettavamo primavera ed è quasi estate, ecco come viviamo: talmente in anticipo da  tardare. Il circolo vizioso del tempo, delle nostre vite, del nostro lavoro.

    Questo numero cuspide, a cavallo tra due stagioni, ha assorbito umori e amori e ne è uscito come un collage dove l’arte invade i quartieri e fa il pane, naturale come il biodinamico

    Continua a leggere
  6. L'arte rinnova i popoli e i quartieri - Intervista ad Igor Scalisi

    “L’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita” recita l’epigrafe incisa all’ingresso del Teatro Massimo di Palermo, ed è quasi un manifesto: l’arte rinnova i popoli e anche i quartieri.

    Decine, centinaia di progetti nel mondo vedono la street art protagonista di uno straordinario cambiamento, di uno sviluppo. Cambia segno e lascia un segno ancora più graffiante, vista in principio come operazione di rottura, quando non come imbrattatura da rimuovere, si è trasformata oggi in un gesto che ne esalta la capacità innovativa, che partecipa della rigenerazione delle città e, sempre più spesso, anche delle persone. 

    Solo in Italia: MurArte a Torino, era il 1999, poi

    Continua a leggere
  7. Ottavio Guccione e Rocco Tanzarella - Di pane, amore e fantasia

    La storia del pane è un soffice intreccio di mito, religione e istinto di sopravvivenza.
    Se ne trovano tracce datate ancora prima del neolitico e sembra che in sostanza si trattasse di un metodo per assicurarsi cibo resistente al tempo e facilmente trasportabile. Certo ne passata di acqua e di lievito madre sotto i ponti da quando “pane” era un miscuglio di acqua e cereali (semi di orzo e grano selvatico) spezzati, sgusciati, tritati e setacciati. Sappiamo bene che è passata acqua, ingegneria dei forni e tante tante storie.

     

     

     

    Continua a leggere
  8. Stefania Milano and Franco Virga - Michelin star in Palermo

    Catering that welcomes you in the family rather than a family in catering: the multifaceted project by Stefania Milano and Franco Virga savours of Vucciria, of the art of sharing, of sensitivity to space and people. From Palermo to the stars with love.

    Continua a leggere
  9. Stefania Milano e Franco Virga - Il Gagini e la stella Michelin

    Più che una famiglia nella ristorazione, la ristorazione che ti accoglie in famiglia: il progetto multiforme di Stefania Milano e Franco Virga, che sa di Vuccirìa, d’arte di condivisione, di sensibilità per lo spazio e le persone, da Palermo alle stelle, con amore.

    Continua a leggere
  10. Cena per due: il vino è servito

    Cena per due: il vino è servito

    Riuscite a immaginare una cena romantica senza vino? Senza calici, senza la musica del vino che cade, leggero nella coppa? Noi, no, mai.
    Il vino è uno straordinario acceleratore di particelle, un facilitatore di emozioni, un creatore di intimità. I vini giusti sono in grado di creare momenti magici, che restano per sempre, di generare ricordi indelebili, momenti di felicità destinati a restare.

    Scegliere i vini per una cena romantica non è mai facile: andare su un rosso morbido? Su una bolla avvolgente?
    O lasciarsi sfidare da vini, meno facili, che riescano
    a creare un’intrigante tensione tra le menti?

    Continua a leggere
Pagina